Come Indicizzare le tue immagini sui motori di ricerca

ascquisisci traffico con le immagini

Un passaggio fondamentale nell’ottimizzare contenuti per farli indicizzare dai motori di ricerca e aumentare, di conseguenza, il traffico sul proprio sito web è quello di utilizzare una ulteriore arma a nostra disposizione.

Le immagini sul sito Web


-Piccolo Esempio offline –

Molto spesso capita, andando in giro con la macchina, di essere attirati o incuriositi da qualche cartelli pubblicitari che, a seconda della tipologia del messaggio o dell’offerta, ci porta a visitare questo o quell negozio.

Quanti di noi hanno in mente l’insegna del negozio dove spesso ci capita di effetuare la maggior parte dei nostri “affari offline“?

Le immagini, se scelte con i dovuti criteri, hanno un enorme potere comunicativo!!!

-Cosa succede online –
Su internet la dinamica è leggermente diversa .

Mostrare le proprie offerte, non necessariamente di carattere commerciale, attraverso le immagini può portare a risultati che potrebbero rilevarsi più importanti dell’esempio fatto in precedenza su una strada molto trafficata (offline).

  • Vantaggi moltissimi!!! Uno su tutti – immaginiamo il volume di traffico che genera una determinata parola chiave. Se per quella faccessimo indicizzare la nostra immagine, possiamo notare che una buona parte dell’aumento del traffico sul proprio sito proviene da Google Image Search; (si stima un buon 30% in più!!!)
  • Svantaggi: – Non acquisire utenti o possibili clienti che cercano visivamente il prodotto a cui sono interessati o arrivano al post dalle serp su immagini correlate alla parola chiave o frase ricercata;

Effetto Magnetico delle Immagini

Le immagini se scelte correttamente e coerentemente all’interno del tuo post hanno un enorme potere… quello Magnetico!!!

Spiegare cosa sia il “Potere Magnetico” di una immagine è molto semplice e anche abbastanza intuitivo.

E’ un concetto puramente mentale. Albert Einstein diceva sempre di “pensare con le immagini” piuttosto che con le parole mentre formulava le sue teorie sulla relatività, e spesso questo passaggio involontariamente lo facciamo anche noi quando ci fermiamo a riflettere su possibili scelte da effettuare davanti a un capo d’abbigliamento o ad una qualsiasi cosa che ci sta davanti.

Nel nostro cervello è posizionata una potente macchina fotografica che cattura tutte le situazioni di vita vissuta e le cataloga in base ai toni, ai colori, alle sfumature, le senzazioni, etc etc.

Da questo archivio dipende la maggior parte delle scelte che un individuo effettua.

Ecco spiegato il perchè un’immagine giusta e correlata all’argomento del post può avere un effetto magnatico sugli utenti.

Le Immagini del sito come strumento di acquisizione del traffico

Consigli su come scegliere le immagini giuste per il proprio sito web o post di Robin Good

Il “Passo Successivo” è quello di comprendere che un ottimizzazione delle immagini all’interno del proprio sitoweb, sia esso un blog o sito di rappresentanza, è fondamentale in un ottica di acquisizione del traffico dal web stesso.

Errore:- Molto spesso le immagini non riflettono il contenuto reale del post o della pagina web in cui vengono poste!!!

Le immagini sono il primo impatto visivo che un utente ha entrando nella pagina o iniziando a leggere il tuo post.
Spendici un minuto in più e non fermarti alla prima che vedi o che utilizzi… potrebbe avere un effetto negativo

Ottimizza le tue immagini usa il jpeg

Una domanda nasce spontanea: “Quale formato utilizzare per il web?”
Esistono molti formati immagini ed ognuno ha delle precise caratteristiche ed impiego nel web

  • Il formato PNG: – il formato png trova il suo massimo utilizzo nella creazione di layout web con effetti di profondità tipici del web 2.0; supporta opacità e trasparenze
  • Il formato GIF: – questo formato trova spazio per applicazioni come icone animate o icone del sito. supporta fina a 256 colori e fu il primo formato utilizzato per le immagini a colori
  • Il formato JPEG: – Il formato più usato e imolto meno rigido rispetto agli altri. Offre la possibilità di poca perdità di qualità idell’immagine in pochi Kb di spazio occupato.

Non mi inoltro

Alcuni Ritocchi SEO

Finalmente si parla di qualcosa di concreto!!!!

Dal punto di vista SEO l’ottimizzazione dei tag supportati dal TAG IMG – (per i non addetti ai lavori leggasi tag image o immagine) -deve necessariamente essere affrontata con la stessa attenzione che si applica ad un testo o ad altre sezioni del sito o pagina o post.

Ottimizzare una foto o immagine si può fare in 5 semplici passaggi

  1. Tag Alt Descrittivo: – Ottimizzare il Tag ALT dell’immagine con l’utilizzo di Keyword che individuino il contenuto centrale dell’argomento. Evitare il keyword stuffing o almeno ridurlo al massimo. La descrizione dell’immagine deve essere ottimizzata con una distribuzione naturale delle keywords e non con una concentrazione che possa far insospettire i motori di ricerca
  2. Nome dell’Immagine: – un consiglio è quello di rinominare le immagini inserite nell’articolo o nella pagina web con parole o con keywords (un paio al massimo) che già possono aiutare il motore di ricerca a indicizzarle in maniera corretta.
  3. Usa Anchor Text Descrittivi: – Google e altri motori di ricerca amano gli Anchor Text descrittivi. Usare un link che punti a qualcosa di ben definito aiuta tutti a ottimizzare il tempo di ricerca di tutti sopratutto dei motori di ricerca che premieranno la tua buona volontà.
  4. Usa Immagin Grandi: – Dopo aver visto quale formato sia più adatto al web aggiungiamo una caratteristica presa dal punto di vista dei motori di ricerca. A parità di quantità di spazio occupato il motore di ricerca privilegia le immagini che hanno dimensioni e qualità migliori. Quindi il consiglio è di utilizzare di base immagini grandi e ridimensionarle dinamicamente con css.
  5. Posizione delle Foto: – Forse Sembrerà banale ma se le precedenti operazioni sono state svolte in maniera corretta posizionare le immagini ottimizzate all’interno del post o della pagina web sarà come mettere la “ciliegina sulla torta!!!”. Un consiglio anche qui è quello di inserire la foto in una parte strategica e incorporata nella struttura del post in modo che sia in armonia con il resto della pagina.

Attenzione!!! Nei vari passaggi si richiama sempre ad un uso delle keyword in tutte quelle sezioni che danno la possibilità di inserire testo descrittivo. E’ importantissimo diluire le keyword tra tutte le parti evitando strane ripetizioni o concentrazioni di keywords che possono compromettere il processo di indicizzazione del post o della pagina web, ricadendo nel già citato keyword stuffing con conseguente penalizzazione etc etc.

Consiglio ulteriore… chiedere ad un esperto del settore se non si conosce un pò di linguaggio html.

Non farti abbandonare dal 51% dei visitatori

Vi svelo un piccolo retroscena di questo post:
Facendo una ricerca per il web mi sono imbattuto in un post di un blog Americano (che tratta di -Web Design- )in cui viene presentato il risultato finale di uno studio in cui agli utenti di un sito venivano sottoposte tre possibili cause di abbandono repentino di un sito web.

Il risultato dello studio ha rilevato che

circa il 51% è da imputarsi alla velocità di caricamento delle immagini interne del sito web

.

Penso che ottimizzare le proprie immagini e riuscire a farle indicizzare nei primi risultati delle serp, sia un investimento che in prospettiva possa portare molti benefici in tanti campi e che concorra a modificare gli equilibri di un sito in termini di traffico, popolarità, backlink e molto altro ancora…

Stefanoyesstudio.com

One thought on “Come Indicizzare le tue immagini sui motori di ricerca

  1. Pingback: diggita.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × tre =